Get Adobe Flash player

 

Ultime 10 News

Modulo vuoto

IL NOSTRO SONDAGGIO

Chi voteresti in caso di nuove Elezioni?

ALTRI - 0%
LEGA - 0%
MOVIMENTO 5 STELLE - 100%
PD - 0%
PDL - 0%
La votazione per questo sondaggio terminata on: 22 Apr 2013 - 11:52

Ricerca nel Sito

Login Form

IL METEO

11-10-2011 basketgenericaE' un campionato che stupisce e non ci si può rilassare un attimo. Lo sa bene l'Armani Jeans Milano che, costretta a casa dal turno di riposo, si vede agguantata in vetta dalle principali avversarie allo scudetto: la Montepaschi Siena e la Bennet Cantù. La squadra di coach Pianigiani gioca una bella partita contro Varese,

una sfida molto combattuta in cui la Cimberio è stata anche avanti per molti tratti della gara. Poi escono fuori le punte di Siena: Aradori piazza 14 punti e diventa il miglior realizzatore, Lavrinovic e Kaukenas fanno un lavoro di cucitura mentre a Moss tocca lo strappo decisivo. Per Varese una prova d'orgoglio, sicuramente positiva rispetto al precedente turno dove perse (male) una partita tutto sommato agevole.

Cantù ha ripreso a correre in campionato, e ne fa le spese una Caserta tradita dai suoi americani. Ottime le cifre di Basile per i canturini (24 punti), che si conferma una bocca di fuoco importantissima. E dopo la sconfitta sul filo di lana in Eurolega, il ritorno alla vittoria in campionato è un segno di grande fiducia per il gruppo.

Torna in forma dal riposo pure la Dinamo Sassari che ha preso a pallate la Virtus Roma. Per i capitolini è il disastro: ridotti a 7 giocatori, la società sta temporeggiando sul mercato in attesa del colpo migliore. Intanto la squadra perde, e perde molto male. Per i sassaresi sontuosa prestazione dei cugini Diener, ma è il play Pinton ha mettere la firma con 3 triple di fila tra il terzo e il quarto quarto. Adesso le due squadre sono appaiate in classifica con 6 punti, ma solo i sardi sono certi di poter fare un passo in avanti.

Sotto il terzetto di punta si trova una sorprendente Umana Venezia, che ha piazzato la quarta vittoria di fila (dopo due sconfitte). In una sfida bellissima conclusasi ai supplementari, la squadra di Mazzon ha sconfitto una delle squadre più belle da vedere in questo campionato, l'Angelico Biella. Per i veneziani ci pensa la coppia insolita Fantoni-Rosselli a chiudere i conti sul 91-87 all'overtime, dove a farla da padrone sono i tiri liberi. Non sbaglia nessuno, ma il break di Venezia è irraggiungibile.

Con Venezia cammina anche Pesaro, che batte 83 a 73 la giovane Treviso. Questa volta gli italiani (Hackett, Cusin, Cavaliero) sono in ombra e così si svegliano gli americani, in particolare il colpo di mercato James White che ricorda a tutti chi è stato il capocannoniere dello scorso campionato. Per Treviso scompare Jeff Adrien ma appare il giovane De Nicolao, capace di dare un buonissimo apporto di playmaking vista la serata storta di Bulleri, l'assenza di Becirovic e la solita pulizia innocua di Mekel.

In coda ridono in due: la Cremona targata Attilio Caja afferra per i capelli una vittoria soffertissima e importantissima, andando a vincere in rimonta sul campo di Teramo, vincendo così uno scontro diretto. Il risultato finale (74-72 per i cremonesi) non dà il vero senso della sfida. Teramo è stata avanti per tutto l'incontro, anche +14, ma alla fine si è sfaldata cadendo sotto i colpi della prima punta cremonese Von Wafer (25 punti). Ottimo l'apporto del neo acquisto Kakiuzius che ripaga così la fiducia di Caja. Per Teramo è notte fonda; i neo arrivati fanno scintille anche sul campo di Avellino, dove il neo pivot di Casale Mustafa Shakur, dato per decaduto da anni, piazza una prestazione impressionante con ben 30 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. Un esordio di prepotenza, contando che si era presentato alla nuova squadra appena due giorni prima. Per Casale è la prima vittoria in serie A. Eppure anche qui Avellino era avanti fino all'ultimo quarto, la partita sembrava decisa. Poi Casale piazza dal nulla un break di 33 a 14 e recupera terreno andando a chiudere in scioltezza. Sicuramente può vedere con più serenità al prosieguo del campionato. Per Avellino terza sconfitta di fila: raggiungere la vetta le ha fatto molto male.

Perde Montegranaro e qui è il disastro. La Canadian Bologna piazza la seconda vittoria di fila con un grandissimo Terrell McIntyre (all'ultima partita in carriera) e inserendo il nuovo acquisto Luca Vitali (un ritorno a casa). Montegranaro si scopre fragile, si fa staccare da subito e non riesce a rincorrere. E' una squadra sfiduciata e in crisi che faticherà a riprendersi.

A proposito di Montegranaro, la prossima settimana l'attende uno scontro diretto a Casale. Chi perde, perderà anche fiducia in se stessa. Trasferte per Milano (a Caserta), Siena (a Cremona) e Cantù (a Roma). Le dirette televisive invece propongono la trasferta della sorpresa Venezia a Varese (su La7 alle 16.10 questo sabato) e Pesaro vs Avellino su Raisport alle 20.30. Riposa la Canadian Bologna.

 

Simone Spada

blog comments powered by Disqus

From Address:

Sei il Visitatore Numero

000000
Statistik created: 2016-04-28T21:20:09+02:00

Test ADSL

Misura la Velocità della tua ADSL


Testata Giornalistica Reg. Tribunale di Cagliari, Decreto n. 24/10 del 01-12-2010 - Copyright © Notizie-News. Tutti i diritti riservati.