Get Adobe Flash player
Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

Sembra che la crisi preoccupi un Italiano su due. A rivelarlo è un sondaggio  che ha come...

Woody Allen. Un americano a Roma.

Woody Allen. Un americano a Roma.

 Povero Woody Allen: costretto tutti gli anni a sfornare un capolavoro, altrimenti i critici...

Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

  Intervista a due imprenditori falconaresi     Falconara Marittima è una...

Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

I giovani dissidenti sardi e la politica impegnata aprono al dialogo della distanza. Il tutto...

Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

Trentasette anni fa  anni fa, nel carcere-lager di Long Kesh, moriva Bobby Sands,...

  • Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

    Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

  • Woody Allen. Un americano a Roma.

    Woody Allen. Un americano a Roma.

  • Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

    Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

  • Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

    Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

  • Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

    Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

 

Ultime 10 News

Modulo vuoto

IL NOSTRO SONDAGGIO

Chi voteresti in caso di nuove Elezioni?

ALTRI - 0%
LEGA - 0%
MOVIMENTO 5 STELLE - 100%
PD - 0%
PDL - 0%
La votazione per questo sondaggio terminata on: 22 Apr 2013 - 11:52

Ricerca nel Sito

Login Form

EDITORIALI

E il 2012 che verrà

 E così è arrivato il 2012, l’anno della presunta fine del mondo. Il 21 dicembre 2012 è infatti la data in cui, secondo il calendario gregoriano, si verificherà un evento di proporzioni catastrofiche, tale da determinare la fine del...

Leggi

Editoriale

La società odierna sta affrontando un rapido mutamento dei suoi costumi. Un esempio? I rapporti tra le persone, laddove per rapporto si intende il contatto con l’altro e la condivisione di esperienze e idee.Il modo in cui ci relazioniamo con il...

Leggi

IL METEO

enviroment
animals
people
places
details
various

15-10-2011 volevo_essere_una_farfalla

 L'errore che molti commettono, è quello di considerare l'anoressia come una patologia. 

Per “guarire” dall’anoressia bisogna andare da un dietologo. Bisogna consultare un medico, e assumere i farmaci giusti. Bisogna farsi ricoverare. In realtà, l’anoressia (letteralmente, “assenza di appetito”) è un sintomo,

 

Ma qual è stata, allora, la causa scatenante della sua anoressia? Anche questa verità è arrivata dopo un percorso lungo e non facile. “Il rapporto con mio padre ha generato in me profonde insicurezze. Ricordo che era difficile compiacerlo. Nessuno, in famiglia, ricopriva bene il proprio ruolo. Non c’era un bel clima”. Il legame difficile col padre, il forte senso di inadeguatezza, la figura sfocata della madre sullo sfondo, rendono la vita di Michela pesante. E attraverso il cibo, come emerge dal suo libro “Volevo essere una farfalla-Diario di un’anoressica” , cerca appunto di controllare quanto la circonda. “Non è stato assolutamente facile scrivere il libro” racconta Michela “Dovevo aspettare il momento giusto della mia vita, perché altrimenti non avrei saputo come affrontare tutto quello che sarebbe sorto attorno a una simile pubblicazione. Come Isabelle Caro, la ragazza francese che posando per le foto di Oliviero Toscani ha attirato l’attenzione sul suo stato di anoressica e non su di lei in quanto persona. Questa popolarità l’ha schiacciata. Ci vuole tempo per mettere a fuoco l’anoressia, e altrettanto per riuscire a parlarne a freddo”.

Lo psichiatra Marco Bernardini, ospite assieme alla professoressa Marzano della serata di sabato 8 ottobre al Festival, conferma la testimonianza della filosofa, e aggiunge che i casi di anoressia vanno seguiti necessariamente attraverso un supporto psicologico che possa condurre a una risoluzione duratura del problema.

“Non ho scritto questo libro per aiutare altre anoressiche. L’ho scritto perché avevo bisogno di scriverlo”. Le parole di Michela sono sincere e chiare. Adesso è una donna certamente diversa, ed è incredibile la forza che riesce a trasmettere. “Non ho scritto questo libro neanche per la mia famiglia. Però avrei davvero voluto che mio padre lo leggesse. So che non l’ha fatto, e mi è dispiaciuto. Volevo che capisse, per la prima volta”. Ma non c’è delusione nella sua voce, né nella sua espressione. Quella fase è passata.

 

Alice Gurrieri

blog comments powered by Disqus

From Address:

Turismo: l'arte della...
  Intervista a due imprenditori falconaresi     Falconara Marittima è una località che si affaccia...
Storia del Fantasy: Il Re del...
E' difficile definire bene quale sia il confine di demarcazione fra l'inizio della letteratura Fantasy e ciò che c'era...
Fossati: "Stasera il mio...
“Vidi e conobbi l’ombra di colui che fece per viltade il gran rifiuto”. Questi i versi che Dante ha dedicato a...
Il futuro dopo Steve Jobs
Un tempo c'è stato Woodstock. Il sogno di un futuro migliore del presente, dei sognatori e dei creativi al potere,...

Most Popular

 
 
 
 
 
 
 
 

Sei il Visitatore Numero

000000
Statistik created: 2016-04-28T21:20:09+02:00

Top Video Picks

    

    

    

    

  

Test ADSL

Misura la Velocità della tua ADSL


Testata Giornalistica Reg. Tribunale di Cagliari, Decreto n. 24/10 del 01-12-2010 - Copyright © Notizie-News. Tutti i diritti riservati.