Get Adobe Flash player
Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

Sembra che la crisi preoccupi un Italiano su due. A rivelarlo è un sondaggio  che ha come...

Woody Allen. Un americano a Roma.

Woody Allen. Un americano a Roma.

 Povero Woody Allen: costretto tutti gli anni a sfornare un capolavoro, altrimenti i critici...

Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

  Intervista a due imprenditori falconaresi     Falconara Marittima è una...

Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

I giovani dissidenti sardi e la politica impegnata aprono al dialogo della distanza. Il tutto...

Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

Trentasette anni fa  anni fa, nel carcere-lager di Long Kesh, moriva Bobby Sands,...

  • Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

    Rincari e prezzi record: ecco gli aumenti del 2019

  • Woody Allen. Un americano a Roma.

    Woody Allen. Un americano a Roma.

  • Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

    Turismo: l'arte della diversificazione dell'offerta

  • Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

    Tipicità e natura. Riflessioni sull'identità sarda

  • Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

    Trentasette anni fa la morte di Bobby Sands

 

Ultime 10 News

Modulo vuoto

IL NOSTRO SONDAGGIO

Chi voteresti in caso di nuove Elezioni?

ALTRI - 0%
LEGA - 0%
MOVIMENTO 5 STELLE - 100%
PD - 0%
PDL - 0%
La votazione per questo sondaggio terminata on: 22 Apr 2013 - 11:52

Ricerca nel Sito

Login Form

EDITORIALI

E il 2012 che verrà

 E così è arrivato il 2012, l’anno della presunta fine del mondo. Il 21 dicembre 2012 è infatti la data in cui, secondo il calendario gregoriano, si verificherà un evento di proporzioni catastrofiche, tale da determinare la fine del...

Leggi

Editoriale

La società odierna sta affrontando un rapido mutamento dei suoi costumi. Un esempio? I rapporti tra le persone, laddove per rapporto si intende il contatto con l’altro e la condivisione di esperienze e idee.Il modo in cui ci relazioniamo con il...

Leggi

IL METEO

enviroment
animals
people
places
details
various

10-12-2011 manvraIn questo periodo di crisi ogni patto fatto con la Chiesa perde di valore, e quindi anche il Vaticano deve contribuire al salvataggio dell'Italia in crisi economica e recessione (come indicano le parole del governatore di Bankitalia, Ignazio Visco). La stretta è importante, il governo sembra deciso a far pagare l'Ici sugli immobili con un ritorno economico stimato sui 600/700 milioni di euro. Un patrimonio che tornerebbe utile per far ripartire il Paese.

Lo Stato Italiano, dal 2005 ad oggi, ha perso quasi un miliardo all'anno a favore del Vaticano, grazie all'accordo del governo Berlusconi con la Chiesa stipulato appunto nel 2005 e che permise l'esenzione erariale per alberghi, ospedali e scuole: bastava venisse costruita una cappella in ciascuna di queste strutture e l'Ici spariva.

Gli alberghi nascono come pensioni ricreative e ben presto crescono diventando dei veri e propri hotel dove ospitare convention ed eventi di vario tipo, con un giro d'affari non indifferente e vantaggioso rispetto ad hotel e alberghi che pagano l'Ici. Le scuole private riescono a raccogliere un capitale pari al 25% dell'intero stock italiano. La retta è salata (si parla di 7 mila euro l'anno) e giustificata dal nome blasonato della scuola e da quello degli ex studenti (tra gli altri Mario Draghii e Francesco Rutelli). 217 sono gli istituti religiosi che non pagano l'Ici e che guadagnano parecchio alle spalle delle casse statali italiane. Le cliniche religiose poi chiudono il cerchio eludendo il fisco italiano con la dicitura di "struttura riabilitativa dedicata esclusivamente al culto". Ovviamente a pagamento e ovviamente utilizzate come tante altre cliniche pubbliche e private. Infine vi sono gli ostelli che certificano un mancato incasso per i comuni di almeno 25 milioni di euro di gettito Ici. Tutte cifre importanti che la Chiesa è riuscita a raccogliere avvalendosi dell'aiuto di un governo "amico" e molto sconsiderato, nonché utilizzando piccoli stratagemmi per eludere la fumosa burocrazia italiana.

Il pagamento dell'Ici da parte della Chiesa permetterà non sono un rientro di capitali ingente ma eviterà anche una maxi multa che l'Unione Europea avrebbe inflitto al nostro Paese nei prossimi mesi in base alla decisione del governo Berlusconi, nel 2010, di esentare in modo totale la Chiesa dal pagamento dell'Ici sugli immobili.

Ovviamente nelle ultime ore si è scatenato un tam tam incessante sul web e sui giornali. Su facebook, sui forum e su twitter i cittadini hanno fatto levare la propria soddisfazione verso questa decisione del governo Monti. Al contrario sui giornali e nei forum cattolici, molti opinionisti hanno tentato di smorzare questo entusiasmo snocciolando cifre su cifre in merito al pagamento delle tasse da parte della Chiesa. Come La Nazione che ha stimato come le diocesi paghino già l'85% di tasse per i propri immobili. Oppure Famiglia Cristiana che ha assicurato come la Chiesa Cattolica paghi l'Ici fino all'ultimo centesimo per ogni sua struttura, generando tantissimi commenti discordanti.

Una risposta importante però non viene tanto dal popolo quanto dalla politica. Schierati a favore della tassazione, richiesta a suo tempo dai Radicali con alcuni documenti audiovisivi e cartacei di scottante fattura, anche l'UDC (notoriamente partito cattolico), il PD (che in seno ha molti esponenti vicini alla Chiesa), l'IDV, la Lega, l'API e buona parte dei responsabili. Più complessa la situazione interna al PDL dove si è formata una spaccatura tra chi è a favore e chi è contro. Spaccatura che però dovrebbe rientrare in nome del buon senso dell'operazione.

E una risposta intelligente viene dalle cariche ecclesiastiche che si sono dette disponibili a pagare le tasse, spinte anche dai tanti professori e preti che si sono aperti a questa proposta. Un passo avanti rispetto al conservatorismo che per troppo tempo ha spinto la Chiesa a vivere sulle spalle dello Stato Italiano in base ad accordi presi nel 1929 prima, confermati nel 1984 e migliorati nel 2005. Un passaggio da Mussolini a Craxi fino a Berlusconi che denota una continuità di figure politiche col tempo disastrose per il nostro Paese. 

Adesso, in base alle analisi che via via risulteranno agli esperti economici del governo, Monti e i suoi ministri decideranno quanto e cosa far pagare alla Chiesa. Sicuramente sarà importante recuperare un ammontare elevato, almeno quei 600/700 milioni di cui si parla ultimamente sui giornali e negli ambienti politici. Perché anche la Chiesa possa contribuire al salvataggio dell'Italia, il cui crollo non potrà che sortire molti effetti negativi per il Vaticano. 

 

blog comments powered by Disqus

From Address:

Turismo: l'arte della...
  Intervista a due imprenditori falconaresi     Falconara Marittima è una località che si affaccia...
Storia del Fantasy: Il Re del...
E' difficile definire bene quale sia il confine di demarcazione fra l'inizio della letteratura Fantasy e ciò che c'era...
Fossati: "Stasera il mio...
“Vidi e conobbi l’ombra di colui che fece per viltade il gran rifiuto”. Questi i versi che Dante ha dedicato a...
Il futuro dopo Steve Jobs
Un tempo c'è stato Woodstock. Il sogno di un futuro migliore del presente, dei sognatori e dei creativi al potere,...

Most Popular

 
 
 
 
 
 
 
 

Sei il Visitatore Numero

000000
Statistik created: 2016-04-28T21:20:09+02:00

Top Video Picks

    

    

    

    

  

Test ADSL

Misura la Velocità della tua ADSL


Testata Giornalistica Reg. Tribunale di Cagliari, Decreto n. 24/10 del 01-12-2010 - Copyright © Notizie-News. Tutti i diritti riservati.